2019 – Abu Dhabi rinuncia ai dazi sulle importazioni industriali

2019 – Abu Dhabi rinuncia ai dazi sulle importazioni industriali

L’Ufficio per lo Sviluppo Industriale del Dipartimento per lo Sviluppo Economico di Abu Dhabi (aggiunto) e l’Amministrazione generale delle dogane di Abu Dhabi hanno dichiarato che, a partire dal 15 gennaio, Abu Dhabi concederà una esenzione dalle tasse sugli input industriali importati.   Questi includono materie prime, macchinari, attrezzature e pezzi di ricambio.   L’annuncio è stato fatto ieri in una conferenza stampa in cui erano presenti Ali Alhumami, direttore del dipartimento di organizzazione industriale presso l’Ufficio per lo sviluppo industriale e un certo numero di funzionari dell’Amministrazione generale delle dogane di Abu Dhabi.   Ali Alhumami ha dichiarato che il volume delle transazioni relative all’esenzione degli input industriali dai dazi doganali ricevuti dall’Ufficio di presidenza nel 2017 ammonta a 26.000 transazioni per un valore totale di 1,5 miliardi di Dhs, rilevando che l’importo totale è stato cancellato. La notizia di questa ultima esenzione dalle tasse giunge sulla scia di diverse iniziative annunciate per fornire uno stimolo all’economia di Abu Dhabi.   A novembre è stato annunciato che tutte le nuove licenze economiche rilasciate ad Abu Dhabi saranno esentate dalle tasse locali per due anni dalla data della loro emissione, secondo una nuova risoluzione approvata dal Consiglio esecutivo di Abu Dhabi.   Il consiglio ha anche approvato un’altra decisione di cancellare le tasse per 75 servizi di base nei comuni di Abu Dhabi e tagliare il costo di altre 23 tasse municipali del 10-50%.   Fanno parte delle riforme sotto il programma “Ghadan 21” del governo di Abu Dhabi, che è stato inaugurato a settembre dal principe ereditario di Abu Dhabi, Sheikh Mohamed bin Zayed Al Nahyan.   Il programma triennale da 50 miliardi di dollari (13,6 miliardi di dollari) include piani per creare 10.000 posti di lavoro negli Emirati, facilitare i requisiti di licenza commerciale, sostenere gli investimenti e accelerare i pagamenti dei contratti.   I contributi industriali importati nell’emirato di Abu Dhabi saranno esentati dai dazi doganali a partire dal 15 gennaio, il governo ha annunciato mercoledì.   In una conferenza stampa nella capitale, il Dipartimento per lo Sviluppo Economico di Abu Dhabi (ADDED) e l’Amministrazione generale delle dogane hanno annunciato la rinuncia fiscale, che fa parte di uno stimolo fornito da ADDED nel settore industriale di Abu Dhabi.   I materiali esenti comprendono materie prime, macchinari, attrezzature e pezzi di ricambio. Secondo Ali Al Humami, direttore del dipartimento di organizzazione industriale dell’Ufficio per lo sviluppo industriale ADDED, ha affermato che la rinuncia dipende dal sistema di bilancio annuale dei beneficiari attraverso una connessione elettronica diretta tra i sistemi utilizzati dai funzionari doganali e dall’Ufficio di sviluppo industriale.   Secondo Al Humami, il volume delle transazioni relative all’esenzione degli input industriali dai dazi doganali ricevuti dall’Ufficio di presidenza nel 2017 ammontava a 26.000 transazioni per un valore totale di 1,5 miliardi di AED, che è stato cancellato.